Lunedì, 04 Novembre 2013 11:30

Mei 2.0: Premio Speciale al Corviale Urban LAB Featured

PER L’IMPEGNO SOCIALE E IL RILANCIO DELLE PERIFERIE

MEI Premio Corviale Urban LabSaranno premiati Carovana dei Festival, Opposite Crew, 55 Network, Indiepolitana, Inconsapevole Records per Nemici di Maria, oltre ai contest Musica contro le Mafie e Premio Andrea Parodi

Nella nuova edizione del Mei 2.0 di Faenza che si terrà dal 27 al 29 Settembre, Sabato 28 alle ore 14,30 presso la Sala del Consiglio Comunale, nell’ambito delle premiazioni di quei festival emergenti che si sono particolarmente distinti quest’anno, il Mei, insieme alla Rete dei Festival, conferirà a Corviale Urban Lab un premio speciale “per la sua forte attenzione alle tematiche sociali, esempio di come Istituzioni ed operatori culturali possano contribuire alla valorizzazione del territorio e alla riqualificazione delle periferie promuovendo al contempo l’arte emergente a trecentosessanta gradi”.

Corviale Urban Lab è il Festival delle Arti Emergenti del Municipio XI di Roma, nato nel 2009 dall’idea di Alessio Conti, allora Consigliere Delegato alle Politiche per i Giovani che, sotto la direzione artistica di Giuseppe Casa (ass. Procult), ha negli anni raggiunto importanti traguardi.

Voluto fortemente dall’Istituzione con l’obiettivo di dare uno sbocco artistico alle pulsioni culturali locali, nel tempo si è mostrato capace di attrarre artisti da tutta Italia, oltre che trasformare, di volta in volta, i luoghi delle performance. Riqualificare la periferia è l’obiettivo che si è prefisso realizzando anche laboratori urbani che, insieme al festival, hanno contribuito a costruire una nuova idea di città attraverso strumenti alternativi e non convenzionali utilizzando l’arte e la cultura come vere e proprie leve di cambiamento. Sono tante le periferie di Roma e d’Italia che nell’immaginario collettivo sono assimilate a Corviale ed è proprio per questo che da lì si è partiti con l’obiettivo nel tempo di trasformare un’idea diffusa, un pregiudizio e dar seguito finalmente a quel riscatto culturale che questo ed altri luoghi meritano da tempo. L’obiettivo, oggi, è stato pienamente raggiunto.

Il salto di qualità e la ribalta nazionale arriva dall’incontro tra Corviale Urban Lab e iMArteAwards, spin-off del festival multidisciplinare MArteLive vetrina che da anni promuove e premia il merito di artisti emergenti ma che spesso non godono dei clamori del pubblico e dei media, e di quegli operatori culturali che mostrano le capacità di scoprire ed investire, che in questo particolare momento storico si sono distinti e accrescendo e valorizzando il patrimonio artistico culturale italiano.

Grazie anche a questa collaborazione, nell’ultima edizione si è volato alto, l’area d’intervento si è ampliata includendo una location suggestiva, non ci si è fermati solo a Corviale (o alle altri luoghi simbolo come che nel tempo sono stati interessati come il Trullo e la Magliana), ma si sceglie un bene pubblico in disuso, chiuso da 50 anni, un Forte militare (Forte Portuense) di fine ottocento sul quale Corviale Urban Lab ha promossoworkshops internazionali di progettazione architettonica fornendo idee di trasformazione all’amministrazione locale. Non solo ha mostrato le potenzialità teoriche che luoghi come questi, al centro oggi di un dibattito politico sul loro migliore utilizzo, hanno, ma ha fatto vedere in pratica, offrendo un assaggio, come l’arte e la cultura possano creare occupazione, formare ai nuovi mestieri, dar vita agli spazi abbandonati, ma soprattutto come tutto questo possa avvenire coinvolgendo la gente, contribuendo al recupero sociale non solo delle periferia, ma delle persone.

Mei Premiazione

Insieme a Corviale Urban Lab, saranno premiati nella stessa giornata, la Carovana dei Festival, con base operativa a Genova, per avere messo in sinergia sette festival del Nord Ovest e avere creato nuove realtà musicali dell’area del Nord Ovest creando opportunità di collaborazione e scambio in modo molto proficuo e positivo. Il coordinamento dei festival indipendenti prevede sette festival sparsi tra Liguria, Piemonte ed Emilia e mira a collaborazioni congiunte e scambi culturali sui territori di riferimento, 55 Netowrk, al collaborazione a Napoli tra realtà come Discodays, Festival della Cicala, Rockcalvi, Paalco Libero al Trianon e altri eventi, creata da Festival della Cicala insieme a DiscoDays mette insieme i principali contest della Campania, che sono tra gli altri altri Rockalvi, Afrakà e EliaRosa, coordinati da Gennaro Pasquariello, attivissimo sul territorio napoletano e campano, Indiepolitana, un circuito di tre festival per emergenti del Centro Italia che hanno permesso così di essere realizzati, Per la sua capacità di tenere alta, in un momento difficile come quello presente per la cultura e la musica, la bandiera della cultura musicale giovanile mettendo in rete festival indie di rilievo in Centro Italia, Opposite Crew, un collettivo operativo su Torino e altre città del Nord Italia che riunisce eventi, collettivi, band, musicisti e artisti per scambi tra diverse città del Nord, che hanno desiderio di parlarsi, che vogliono crescere e che credono che il modo migliore sia farlo insieme basandosi sulla collaborazione. Una rete nata da poco che merita un sostegno. C’è anche il premio Speciale a Inconsapevole Records per l’iniziativa “Nemici di Maria”, evento svolto in occasione dell’arrivo a Livorno, sul palco centrale, del tour di Amici di Maria De Filippi, sostenuto dal Comune. L’iniziativa, svoltasi in un clima di sereno confronto culturale, ha posto il tema, che andrebbe rivolto a tantissimi amministratori locali, se sia piu’ giusto investire le proprie risorse economiche sui talenti locali piuttosto che sulle star della tv provenienti dai talent.

Inoltre saranno premiati due contest straordinari: il Premio Andrea Parodi,  l’unico premio in Italia che valorizza gli artisti del nostro paese legati specificatamente alla world music  eMusica contro le Mafie contest nazionale che ha riunito sul tema nord, centro e sud grazie al lavoro operativo incessante dell’etichetta discografica calabrese Mk Records insieme al MEI.

Read 4434 times Last modified on Lunedì, 04 Novembre 2013 11:34

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.