Martedì, 24 Maggio 2011 08:57

Urban Museum Project - Gallery 5

UMP - mar '11
Published in UMP
Martedì, 24 Maggio 2011 08:49

UrbanMuseum Project - Gallery4

UMP - mar '11

Published in UMP
Martedì, 24 Maggio 2011 09:21

Urban Museum Project - gallery3

UMP - mar '11
Published in UMP
Martedì, 24 Maggio 2011 08:40

UrbanMuseumProject - Gallery2

UMP - mar '11
Published in UMP
Martedì, 24 Maggio 2011 09:15

UrbanMuseum Project - Gallery1

UMP - mar '11
Published in UMP

Nella scuola di Santa Beatrice nel XV Municipio di Roma, le mamme, i papà, le insegnanti, i bambini, i writer di Corviale Urban Lab, hanno ridipinto la scuola e le aule, hanno rimesso a posto le vecchie lavagne rotte e le scrivanie, hanno sistemato gli infissi del posto dove i loro bambini spendono le loro giornate ed imparano a diventare grandi.

Tanti genitori (troppi genitori) si sono reincontrati nella loro scuola, hanno socializzato, partecipato insieme ad una piccola ristrutturazione ORGOGLIOSI DELLA SCUOLA PUBBLICA CHE FREQUENTANO I LORO FIGLI, spendendo di tasca propria i soldi per comprare la vernice e gli attrezzi, ma specialmente, formando un corpo unico e solidale.

E mentre i genitori sistemavano l’interno della scuola, all’esterno Corviale Urban Lab – un laboratorio che parte dalla periferia di Roma e la riqualifica a suon di arte e partecipazione – ha prestato i suoi writer per creare un’opera muraria. I martiri portuensi, dipinti nelle Catacombe di Generosa a due passi dalla scuola, sono usciti fuori dalla loro sede reinterpretati in chiave street art dalle menti geniali dei writer, un bellissimo modo per rendere un muro grigio un’opera d’arte, ma specialmente un bellissimo modo per ricordare un pezzo di storia del nostro Municipio.

Il tema storico e la composizione dei graffiti è stato ideato da Antonello Anappo (Fondo Riva Portuense, nonchè curatore del sito www.arvaliastoria.it) e supervisionato dal Cons.Municipale Alessio Conti

Con questo progetto pilota, i soggetti proponenti Corviale Urban Lab e Fondo Riva Portuense hanno iniziato la creazione di un vero e proprio "museo di strada all'aperto", un modo contemporaneo per rappresentare il nostro territorio e per valorizzare la creatività dei writer e mettere la loro arte a servizio della comunità.

In questo esperimento di partecipazione globale, i bambini hanno disegnato delle pecore sui loro quaderni, e con l’aiuto di Paolo "Gojo" Colasanti, le hanno poi dipinte sul muro esterno della scuola.

I nonni guardavano sbalorditi la forza dei colori su quei muri, i bambini erano felici con le loro insegnanti ed i loro genitori. Un evento a cui hanno aderito centinaia di persone e che consentirà ai bambini della scuola di vivere in un ambiente più pulito e accogliente, sia all'interno degli edifici che all'esterno.

Corviale Urban LAB è il festival delle arti emergenti del Municipio XV indetto dal Delegato alle Politiche Giovanile e che ogni settembre vede un evento finale multiartistico che coinvolge il territorio. Corviale rappresenta tutte le periferie. ll principio generale è che anche con l'arte si possono riqualificare le periferie

Il compito di Corviale Urban Lab è quello di mettere in rete quante più realtà territoriali possibili (attualmente il Teatro Arvalia, il Mitreo, Scuola di Musica Popolare Arvalia, la Biblioteca Comunale) sia nell'evento finale che durante l'anno. Durante l'anno, in preparazione dell'evento finale, si organizzano anche laboratori/rassegne.

Con l'esperimento del 159° circolo "Santa Beatrice" è partito Urban Museum project e a breve partirà il concorso fotografico letterario sull'unità d'Italia. Da ottobre il concorso per band e gruppi emergente.

L'arte in Urban Museum Project viene utilizzata sotto tre aspetti:
1. Ambientalista (Riqualificare spazi pubblici)
2. Educativo (Raccontare la storia locale)
3. Linguaggio (Writing)

Il partner locale con cui è stato deciso di fare questo percorso è Fondo Riva Portuense.

Fonte www.comitatomuratella.it

Published in Blog